Brave New World

We’re in hypocrisy’s land
for a prize you act and lie
getting nothing in the end
and so it goes, passes by.

No shame, don’t know the real need
we’re told what we want in life.
To find a one who wants to lead
asking nothing, is real life!?

So let go…
False truths confuse my own mind
dirty masks’ dance keeps me inside
falling in a place to hide
where it’s all as like I feel
and running fast verse the deep
I’ll get the truth I was prone to keep!

And I really understand
it’s all acted on a stage
so oppressed by their command
and scared for a little change.

Everyone looks for an end,
they think fame brings them to win.
Under your mask you are bland
but you show yourself thick-skin.

False truths confuse my own mind [I don’t see clear…]
dirty masks’ dance keeps me inside [Falling I feel fear…]
falling in a place to hide [Can’t go from here…]
where it’s all as like I feel [Now truths appear…]
and running fast verse the deep [Getting so near…]
I’ll get the truth I was prone to keep! [Finally it’s where we’re!]

[Solo]

Leave, don’t stay
in this empty world of cries
This is day
to reveal your face and your lies!

False truths confuse my own mind [I don’t see clear…]
dirty masks’ dance keeps me inside [Falling I feel fear…]
falling in a place to hide [Can’t go from here…]
where it’s all as like I feel [Now truths appear…]
and running fast verse the deep [Getting so near…]
I’ll get the truth I was prone to keep! [Finally it’s where we’re!]

Sprazzi di felicità in una nube grigia

Una sana incazzatura ti fa vivere intensamente una giornata. Come quella di stamattina quando ho scoperto che per la gita si devono pagare sui €50 in più. Per andare a Siena e a Lucca, nemmeno fossero in Sicilia. In Toscana, sei ore di viaggio. Tanto è la maggioranza della classe a decidere, persone che non sanno nemmeno cosa siano i problemi economici, che non sanno cosa vuol dire avere entrambi i genitori disoccupati. Fanculo, per me €50 fanno una bella differenza.

Quando, a causa della sana incazzatura avuta, sono tornata a casa per dirlo a mia madre, eccola a sorridere e a piangere dalla gioia mentre dice: “Oggi ho trovato un lavoro”.

Finalmente le cose stanno andando per il verso giusto, non avrei mai pensato di dirlo.

Something I don’t know

La fine dello scorso mese mi è venuta una strana ispirazione ascoltando l’album Elephunk dei The Black Eyed Peas. Ritmi caldi, parole forti: mi sono buttata in una canzone hip-hop, atteggiandomi sul modello della grande Missy Elliott, scherzando e esprimendo desideri bizzarri con un tono… poco fine e forse volgare, soprattutto nella seconda strofa, poco nella terza dove cerco di equilibrare la serietà finale con le stranezze iniziali. Nota: la prima parte della seconda strofa è ironica.
Tema? Le venti cose da fare prima della fine del mondo. Scritta tra il 15 e il 20 dicembre.

SOMETHING I DON’T KNOW

In a week I have to do all these things
I’m acting and rapping with my golden rings
[I’ll tell you!] It’s my to do list before I die, you see
want to illustrate to you the points, they’re [at least] twenty.

One! Travelling around the world on my flying jet
well, I’ve not one, this town is all I can get
Two! Speaking to a talking cat or other pet
Three! Eating all I want, being less fat.
Four! Playing the guitar [Five!] To drive a car
Six! Going to Japan, America and much far
Well, seven is to drink beer in a real Irish bar
Eight! Swimming further and farther like a white shark.

Come on!
Do it easily, I’ve got time
I’ve not words to rap this rhyme
Let’s go on, well, you and I
Come on, come on, drink this lime…

Nine! Before I die I really want to fuck
Ten! About your opinions I won’t give a fuck
And eleven is to have on my lips your “Smack!”
Twelve! Trying Maria, eroine, cocaine and crack.
[First teen!] Having a job I like, finishing the school
don’t you think I’m good at doing this, do you?
[Fourteen!] Having no problems to tell all the truth
[Fiveteen!] Earning more money, I’ve got no more clues.

Come on!
There are five points to the end
I’ll be serious to end it well
Propose to have fun with my friends
Come on, come on, I will send…

[Sixteen!] Having his faith, calling him on phone
texting him [now!] [Seventeen!] To crash an iPhone
[Eighteen!] Killing that bitch while I eat pop-corns
I don’t know others rhymes with the word “phone”.
[Nineteen!] Publishing my songs, having all fame
I don’t stand people who buy it with no shame
even if for them it’s just the same
[Twenty!] I’ve realised to finish this, as well.

Come on!
To act these thing? There’s no time!
The world is finishing just tonight
Don’t know the difference between “may” and “might”
Let me finish your fucking lime…

Cos’è il rispetto? Boh!

Sentimento e comportamento informati alla consapevolezza dei diritti e dei meriti altrui, dell’importanza e del valore morale, culturale di qualcuno. Il rispetto deve essere reciproco perché se non si è rispettati si può non rispettare l’altra persona. Il rispetto se non viene dato è difficile pretendere di riceverlo per questo non bisogna abusare del rispetto che si riceve da una persona.

Fonte: Wikipedia

Ho trovato questa definizione per il web. Peccato che molte persone non sappiano che cos’è, e spalano merda come fosse neve. Siamo tutti liberi di esprimere opinioni, ma non infangare il rispetto altrui.

A tal proposito, scrivo in questo post una cosa che per certi versi mi ha fatto divertire ma mi ha anche offesa. Ho riso, perché quando non si conoscono le persone e ci si basa sulle apparenze si pretende di esprimere la propria idea come la più veritiera, senza sapere in realtà niente; mi sono offesa perché è stata ridicolizzata la mia bravura nel canto, cosa che non tollero.

Dove è successo? Vi stupite se dico Facebook? Lì c’è una raccolta, se cercate bene, di insulti a raffica di persone che nella vita reale non sanno sostenere un discorso di più di tre parole.

Chi? Vi stupite se dico che non conosco l’“aggressore”? Tre o quattro ragazze della mia scuola, di cui ho pochi contatti in comune e che non ho mai visto.

Quando? Giovedì pomeriggio. Giovedì sera ho ricevuto casualmente una richiesta d’amicizia di una di loro. Anche un caso che abbia letto il post: ho cliccato per sbaglio il suo nome e sono finita nel suo profilo. E lì ho letto. Altrimenti non ne avrei mai saputo niente.

Perché? Mercoledì sera c’era stato un concerto della scuola di Natale. Ho cantato “Happy Xmas” di John Lennon e ho suonato “A River Flows in You” di Yiruma. Ho avuto la stupida ispirazione di alzare di tre note il ritornello: risultato? Slegamento tra parte cantata e suonata, per me troppo bassa.

Quindi il giorno dopo trovo (come già detto, per caso) il post in cui queste ragazze mi insultano. Con messaggi del genere: “Sto ancora ridendo!”, “Ma non vi fa pena quella ragazza? LOL”, “Ma pena dovremmo averne noi per averla dovuta ascoltare XD”, “Che futuro quella ragazza :’)”, “Bisogna mettere il video su YouTube! :’D”, “Non sono capace a mettere i video :(”.

Io sono una ragazza molto timida e per le mie. Agli inizi non piacevo molto ai miei compagni per il mio carattere, ora sono rispettata e stimata per quello che sono. E da due anni, dopo attacchi crudeli a causa della mia timidezza, mi sono rimboccata le maniche e sono diventata più sicura. Ho amici sinceri e ho ottenuto parte della felicità che cercavo da tempo, e uno degli sfoghi è stato il canto. Ora, essere presa per il culo sul mio modo di cantare mi ha fatto girare le palle all’ennesima potenza.

Sabato sera sono rimasta a casa, dopo la festaccia di venerdì sera… ho dormito proprio poco. E sabato sera ho visto il post aggiornato con le ennesime riflessioni sulla mia esibizione.

All’inizio c’è stato l’impulso di commentare con un “Se volete pubblico il video sul mio canale ;)”, ma mi sono trattenuta. Lo avrebbero sicuramente cancellato. Allora ho scritto un messaggio privato alla famosa “aggiungi-amici”:

Ehi ciao :D Se mi passi il video di “So this is Christmas” lo carico sul mio canale, va bene? :) DEVE essere pubblicato su YouTube, sai le risate poi? xD Sono sicura che sarà il più cliccato del mese! :’D Pff, certo che vi scassate con niente! Ma chi cazzo vi conosce!? x°°°

Spengo il computer e vado a dormire.

Anche se non me l’aspettavo, è arrivata una risposta alle 18.25. Controllo se “coda-di-paglia” è online, e vedo che non esiste. Mi ha cancellato! Pff.

Risposta:

OK ci dispiace di averti presa in giro, forse noi siamo peggio., e ci siamo comportate male,ma non è la fine del mondo, in fondo neanche ci conosciamo, era solo la nostra opinione, scusa..!

Mi aspettavo una risposta sgrammatica, ansiosa e piena di scuse! Sono prevedibili e patetiche come niente.

Per non essere maleducata, rispondo:

Oddio, sto morendo dalle risate :’D Le mosse epiche sono state:
1) avermi aggiunta per farmi leggere le vostre opinioni
2) avermi cancellato dagli amici
3) aver cancellato il post in cui erano esposte tali opinioni.
La cosa che mi fa morire è il fatto che di solito quando mi aggiungono nuove persone non vado sui loro profili a vedere chi siano, invece quando ho accettato la tua amicizia ho sbagliato a cliccare e per pura casualità ho letto tutto. xD
E’ la seconda delle cose più patetiche della settimana. xD La prima è stata sicuramente la mia performance esilarante. x°°° Detto poi a una cantante di una band a cui per un mese è mancata la voce per il raffreddore fa scassare, lo giuro. xD
La cosa che invece non mi fa ridere è la mancanza di rispetto: è facile lanciare merda a persone che non si conoscono, vero? Poi quando te la rilanciano addosso subito a cancellare i post incriminanti e a chiedere pietà. Poi sarei io a fare pena? Bah.
Io accetto sempre le critiche (di solito sono solo rivolte al timbro, è la prima volta che mi è stato dato della stonata x°°°), ma solo quando sono costruttive: da esperte di musica quali siete (o vi ritenete?) avreste capito che ero salita nel ritornello di tre note da quanto scritto nello spartito: se avessi cantato a cappella non si sarebbe notato, era l’accompagnamento sballato rispetto alla canzone originale.
Arrivederci, e buon Natale! :D

Subito mi appare una scritta sotto il messaggio, con scritto “Visualizzato”. A quanto pare è online! E starà anche rispondendo… Spero che non l’abbia infastidita la mia ironia!

Risposta:

 OK..anche a te :)

Che tonna! Ma non ha mica capito che la stavo pigliando per il culo? xD Passa un’oretta, e arriva un nuovo messaggio, di una sua amica. “E qua son cazzi!” Pff!

Ciao, Io sono l altra che ti ha criticato.Primo )se ti conoscessi te lo direi in faccia Secondo) la conosco so this is christmas e so che sale di tonalita, Terzo) era una nostra conversazione, non abbiamo fatto nessun riferimento di nomi e cognomi e da quel che so esiste la liberta di parola.. poiche ho saputo che ti ha infastidito, ho chiesto di eliminare il post non per codardia o altro e se vuoi lo ripostiamo…Quarto) se l accompagnamento era sbagliato perche allora l hai tenuto? Cosi sembravi te stonata..Quinto) Il nostro scusa era sincero e a volte bisogna mettere da parte l orgoglio per scusarsi con chi abbiamo mancato di rispetto.
Dopodiche se ne vuoi parlare faccia faccia a scuola io sono disponibile, altrimenti io la chiudo qui. Buone feste

A parte che gli accenti e gli apostrofi per lei sono un optional, mi ha fatto morire il fatto che quell’altra si sia messa a raccontare tutto a lei. Ti ho mica spaventata, gioia? xD

Non rispondo subito, ieri sera sono andata alla festa della scuola e sarei tornata a casa molto tardi…

Stamattina rispondo:

Ehi ciao! :) Scusa se non ho risposto subito ma stavo uscendo per andare alla festa di istituto. :)
1. Sono contenta che se anche mi conoscessi me lo avresti detto in faccia, dato che le relazioni umane si fondano sull’approccio tra le persone. E poi quando si parla faccia a faccia si interpretano i toni con cui si esprime un’opinione. ;)
2. Be’, non avevi dubbi! E’ famosissima! :D
3. Pardon, avete usato quel traditore infame di Facebook… E’ il posto meno sicuro che esista per scrivere critiche a persone nel raggio di 2 chilometri. Contando poi che facciamo la stessa scuola, c’era anche la remota probabilità che fossi tra i vostri amici. Come si dice dalle mie parti, “Le chiamarono volpi!” Be’, oltre a esistere la libertà di parola, esiste anche il bullismo virtuale… e se io fossi stata una depressa che si tagliava le vene? Mi sarei suicidata! D: E poi, d’altra parte, dopo quella richiesta d’amicizia “provocatoria”, credevi che me ne sarei stata zitta? Io non mi faccio mettere i piedi in testa da quattro ragazze (o quante siete, boh!) di cui non conosco e ignoro l’esistenza. Ti sfido a reagire così, contando che non ho fatto chissà che cosa, ho solo risposto in un messaggio privato! :) Tu cosa avresti fatto? Quanta ipocrisia… ci scommetto quello che vuoi che anche tu avresti risposto. ^^
4. “Sembravo” stonata? Ué, pensavo che lo “fossi”! O.o Quindi io per cinque anni ho ucciso e fatto sanguinare migliaia di orecchie, non lo sapevo! Grazie per avermi aperto gli occhi. *-*
Ironia a parte, dalle vostre opinioni per me è trapelato qualcos’altro. Per una volta che si sbaglia si deve ferire così una persona… veramente, non mi è mai successo di sbagliare così, la colpa la do al mese in cui non ho potuto provare perché non avevo voce. Della serie, “Giudichiamo dalla copertina, alé!” Ti faccio un esempio: al concerto c’era una ragazza che suonava il pianoforte e che ha sbagliato, eppure alle prove aveva suonato benissimo. Ma se anche non l’avessi vista alle prove, avrei capito che evidentemente un po’ la tensione, un po’ l’emozione e tutto quello che vuoi, l’hanno portata a ciccare. Be’, succede, siamo umani! A me ha dato fastidio il fatto che la mia esibizione fantasmagorica vi abbia fatto letteralmente cascare dalla sedia per le risate. Ma chi siete, o voi che sapete tutto? Non siamo a un concorso internazionale, siamo a un concerto ludico.
Question: accompagnamento. Cosa facevo? Avevo ciccato la prima nota, alzavo le mani come Rafiki quando solleva Simba e urlavo: “Fermate la musica ch’ho sbaglià!”, giusto? xD Come disse Freddie Mercury, “Show must go on”, puoi anche morire ma non ci si può fermare.
5. Accetto le vostre scuse, ci mancherebbe! Non serbo rancore per cose come queste, pff  :)
Dai, facciamo la pace che domani è Natale e si deve essere più buoni! :D Buon Natale e felice 2013! ^_^

Come chiudere le persone in quattro e quattr’otto! :D Ovviamente la mia risposta ad alto livello delirante ha confuso la ragazza, che risponde con:

Aahahah xD E pensare che saremmo pure andate d accordo…Comunque io avrei reagito allo stesso modo hai ragione u.u Buon natale :)

Mi farei una statua da sola! *_____* E per chiudere in bellezza, aggiungo:

Tutto bene quel che finisce bene! ^____^

E be’! Come disse la buona Aretha Franklin,  “R-E-S-P-E-C-T: find out what it means to me!”

La gente sa solo giudicare

Non sopporto veramente le occhiate delle persone, che solo con uno sguardo ti fanno capire “Fai schifo, sparisci dalla mia vista“.

Possibile che mentre sono seduta su una panchina con le mie amiche di scuola una signora passi davanti a noi e mi fissi male? Il mio dread può far pensare che sono una drogata, una cannata? E’ veramente giusto quel detto che dice che l’apparenza inganna, perché io non ho mai toccato una sigaretta.

Poi cosa c’è di male? E’ un dread, una specie di treccia cotonata. Per me significa qualcosa, non l’ho fatto per fare. E’ come fare una nuova acconciatura. Una mia amica si è fatta tutti i capelli così, io non so se ne avrei il coraggio.

Quanto odio le persone che ti sanno giudicare e basta! Fatevi una vita e non state a guardare il pelo nell’uovo a tutti.

Voci precedenti più vecchie

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.